La tempesta : nascita di un quadro 1/2

La tempesta : nascita di un quadro 1/2

La tempesta è il primo quadro di una trilogia. Fa parte della mia ricerca sull”Essere Donna”. Mentre scrivo il quadro è ancora in corso ma voglio condividere con voi la sua nascita, con tutte le goffaggine, i ripensamenti, i colpi di fortuna ; perché ogni quadro è una ricerca, un viaggio, una sfida : fare emergere nella realtà l’idea che ho in testa.

Primo giorno

Sulla mia tavolozza potete notare un vasetto di vetro : mi è servito per fare i colori di sfondo molto diluiti con l’acquaragia (si sono una selvaggia). Per il cielo ho utilizzato l’oltremare, il cremisi di naftolo, il nero d’avorio e il bianco di titanio. Per il mare, ho utilizzato l’oltremare, il ciano, e il nero d’avorio (non mi riccordo più se ho messo anche del cremisi e/o del verde smeraldo : vado molto a istinto).

Nella prima foto, ho già cominciato l’angolo del cielo : nella foga creativa mi ero già dimenticata che volevo documentare le fasi del quadro.

Sopra lo sfondo, mentre è ancora fresco, applico i colori che mescolo direttamente sulla tela (stessi colori dello sfondo ma con diverse proporzioni che si alternano). Si mescolano anche un po con lo sfondo, sporca leggermente il colore dando un’unità al quadro. Tengo a precisare che la mia non è una tecnica da utilizzare come fosse legge : ad ogni quadro cambia, si evolve : un quadro è sempre un esperimento.

In una foto potete scorgere la foto di un mare tempestoso che ho utilizzato come modello d’ispirazione.

Il primo giorno è finito. Adesso devo guardare cosa ho dipinto, dove non mi piace, per sapere come continuare, dove mettere le mani e come.

A presto ….

 

Post a comment